informativachiudiQuesto sito utilizza cookie di profilazione, esclusivamente di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo acconsenti all'uso dei cookie.

Consulente Familiare Palermo

ANTONIETTA PAGLIA

Consulente Familiare, Palermo

Iscrizione n.7388 Albo “B” Ordine Assistenti Sociali Regione Sicilia

SEPARATI E IN ARMONIA? POSSIBILE!

Finché morte non vi separi... nella buona e nella cattiva sorte: le formule romantiche e molto impegnative che si ripetono da secoli durante le celebrazioni dei matrimoni religiosi stonano palesemente con la durata media dei matrimoni italiani: 15 anni, nelle situazioni più fortunate. Molto prima della fatidica crisi del settimo anno, invece, negli altri casi.

separati in armoniaSepararsi implica un cambiamento di vita, spesso radicale, specialmente se dall'unione sono nati dei figli. Gli aspetti da affrontare sono numerosi: si va dall'elaborazione emotiva del distacco al lato economico, dalle questioni patrimoniali alla gestione delle visite dei figli. Il tutto condito da un clima in cui i rancori e i sensi di colpa la fanno da padroni.

Che dire poi dell'ingresso dei nuovi compagni nella vita dei nostri ex, e soprattutto dei nostri piccoli? La famiglia allargata sulla carta è un concetto interessante, nella realtà è di complicatissima attuazione.

Proprio sull'affido e sulla regolamentazione delle visite si gioca la parte più delicata delle separazioni: le situazioni divenute molto conflittuali necessitano dell'intervento del Tribunale dei Minorenni e spesso, di conseguenza, l'attivazione dei Servizi Sociali.

Il diritto minorile negli ultimi anni ha modificato sostanzialmente leggi storiche e ne ha create di nuove, adeguandosi ai tempi e ai mutati fenomeni sociali. Lo sapevate, per esempio, che da circa tre anni non esiste più il concetto di "potestà genitoriale", sostituito da quello di "responsabilità genitoriale"?

Da alcuni anni si è accesa la luce sul fenomeno dei padri separati, ridotti quasi al lastrico da leggi troppo indulgenti verso la figura materna. Si è parlato molto dell'inserimento facile dei bambini nelle comunità minorili, del conflitto di lealtà e dell'alienazione genitoriale dei bimbi "contesi".

Grossi paroloni che sottolineano la delicatezza delle separazioni, la complessità di tenere assieme i pezzi, di andare nella stessa direzione senza farsi fagocitare dalla rabbia.

Sono tante le domande che prima, durante e dopo la separazione si affacciano nella mente dei genitori: come comunico a mio figlio e ai miei genitori che voglio separarmi? Chi di noi due deve trovarsi un'altra casa? Posso portare mio figlio in vacanza anche se l'altro genitore non è d'accordo?

 

Una separazione mal gestita peggiora la vita di tutti. Molti genitori separati vedono come il fumo negli occhi l'intervento di terzi (leggi Tribunale e Assistenti Sociali), questo date anche le informazioni e i fatti di cronaca riportati dai mass media.

 

È innegabile che molto spesso vi siano scarse sinergie e tempistiche che non coincidono tra avvocati, Tribunali dei Minorenni e servizi sociali. Anzi, il legale dei genitori è purtroppo quasi sempre reso poco partecipe dei percorsi del Tribunale e ancor meno di quelli del servizio sociale.

È quindi importante conoscere le procedure seguite da questi ultimi nel caso in cui siano chiamati ad un'indagine in ambito familiare per decidere dell'affido dei figli.

Certo, esistono anche (molte!) separazioni civili e poco o nulla litigiose.

La differenza la fanno la forza d'animo, il rispetto di ciò che è stato e la saggezza degli ex partner.

In ogni caso, comunque, la regolamentazione pratica dei nuovi assetti e delle nuove dinamiche che si vengono a creare è fondamentale. Così come è fondamentale conoscere i meccanismi con cui operano i tribunali e i gli assistenti sociali, e le richieste esatte da fare al proprio legale di fiducia.

(Antonietta Paglia - 11 marzo 2015)

fuori dal tunnel

Prenota una prima consulenza GRATUITA »

Per richiedere un appuntamento, compila il form sottostante in ogni sua parte, ti risponderò nel più breve tempo possibile...

Ai sensi dell'Art. 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione di dati personali”, ti informiamo che i dati personali che ti viene chiesto di conferire saranno trattati per le finalità strettamente necessarie e connesse alla gestione della tua richiesta. I tuoi dati personali saranno trattati su supporto cartaceo e magnetico mediante strumenti manuali e informatici adottando misure idonee a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi. I tuoi dati non saranno comunicati ad altri soggetti, né saranno in alcun modo oggetto di diffusione.

accetto

 

COME ORIENTARSI
tra i servizi sociali italiani

orientamento servizi sociali italiani

Richiedi oggi stesso la guida pratica e ragionata al mondo dei servizi sociali italiani. Questo eBook in pdf racchiude brevemente tutte le informazioni che ti servono per capire quando, come, perché e a chi rivolgersi.

Capitoli: 1) Introduzione; 2) Chi, perché e quando rivolgersi ai servizi sociali; 3) Gli uffici del servizio sociale pubblico; 4) Organizzazione servizi sociali; 5) Considerazioni e obiezioni.